Seismic 2017

Protezione civile, iniziata esercitazione SEISMIC 2017 su rischio sismico a Minervino Murge

Si precisa ancora una volta che si tratterà di una esercitazione, non ci sarà alcuna scossa e che i cittadini dovranno essere avvertirti al fine di evitare falsi allarmi

Attualità
Minervino venerdì 06 ottobre 2017
di La Redazione
Iniziata esercitazione SEISMIC 2017
Iniziata esercitazione SEISMIC 2017 © MinervinoLive.it

È stata aperta ufficialmente questo pomeriggio presso il campo base di Minervino Murge (Bat) l'esercitazione di protezione civile SEISMIC BAT 2017 sul rischio sismico, alla presenza del Capo Ufficio Operativo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, Luigi D'Angelo, del Capo Ufficio Volontariato, Massimo Lapietra, del Prefetto della Bat, Clara Minerva, del dirigente della Sezione Protezione Civile della Regione Puglia, Lucia Di Lauro, del sindaco di Minervino Murge, Maria Laura Mancini.

"Il sistema di protezione civile è preparato e lo ha dimostrato più volte. È bene però tenerlo vivo e testarlo per dare la possibilità alle persone che lo animano di conoscersi e formarsi insieme, cosicché sarà sempre più facile intervenire con efficacia in caso di necessità per il soccorso e l'assistenza alla popolazione", ha dichiarato Luigi D'Angelo.

"Un'esercitazione è il momento in cui diffondere la cultura di protezione civile, testare il sistema, far parlare i vari componenti per arrivare a decisioni condivise", ha aggiunto la dirigente regionale Lucia Di Lauro, sottolineando l'impegno e la professionalità dimostrata dai volontari e dai funzionari di tutti gli enti coinvolti sin dallo scorso maggio in questo cammino verso l'organizzazione di Seismic Bat 2017, in cui il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile ha dato il suo importante supporto.

"Ci stiamo formando per affrontare con consapevolezza un evento sismico", ha affermato il sindaco Mancini, "formazione vuol dire cambiamento, sicurezza e responsabilità; dobbiamo sapere ed essere sapienti, attenti per evitare danni irreparabili a un territorio che dobbiamo conoscere sempre meglio".

Questa esercitazione per i Comuni della Bat ha, infatti, significato confrontarsi con i funzionari regionali e nazionali della Protezione Civile per aggiornare i piani di emergenza e anche per verificare l'idoneità delle strutture di accoglienza, delle sedi dei Coc e dei Com. Tanto è vero che Minervino Murge oggi inaugura la nuova e più sicura sede del Coc.

"Il grande sforzo organizzativo è stato quello di lavorare insieme, per gettare le basi in future emergenze all'agire in modo coordinato e al prendere decisioni senza sovrapposizioni", ha dichiarato la Prefetta, che nella giornata di domani testerà la convocazione in emergenza per la seconda volta del CCS a Barletta. "Alla fine di tutto utilissimo sarà verificare le criticità per correggerle".

Per la prima volta domani in corso di esercitazione sarà convocato il COREM (Comitato Operativo Regionale di Emergenza), che riunirà presso la sede della Sezione Protezione Civile i referenti regionali delle componenti del sistema di protezione civile.

E' utile ancora precisare che si tratterà di una esercitazione e che i cittadini dovranno essere avvertirti al fine di evitare falsi allarmi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pippo ha scritto il 07 ottobre 2017 alle 20:50 :

    Ciao a tutti Rispondi a Pippo

  • Carla Simone ha scritto il 07 ottobre 2017 alle 08:36 :

    È molto interessante la decisione che è stata presa per insegnare a tutti, ma specialmente agli insegnanti che nelle scuole dove ci sono centinaia di bambini devono sapere come comportarsi nel caso ci fosse un terremoto vero. Grazie a tutti. Rispondi a Carla Simone

  • Dato Cano ha scritto il 07 ottobre 2017 alle 07:11 :

    le strade fanno schifo!!!!!!!!!!!!!!!!! Sindaca vergognati !!!!!! Ti atteggi come una papera, ti sei inventata anche il terremoto!!!! Rispondi a Dato Cano

Le più commentate
Le più lette